LO STABILIMENTO EX-SASA DI SAN PELLEGRINO

LO STABILIMENTO EX-SASA DI SAN PELLEGRINO. UNA PAGINA DI ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE

È pronto il nuovo libro realizzato dal Centro Storico Culturale, con il concorso del Comune di San Pellegrino Terme, dedicato allo stabilimento ex SASA.

L’occasione per questa iniziativa è legata all’allestimento di una mostra fotografica sullo stabilimento SASA negli anni del secondo dopoguerra, che ha consentito di aprire uno squarcio sulla storia di questa fabbrica, dismessa da sessant’anni e ormai quasi dimenticata.

Il contributo fondamentale alla ricostruzione della vicenda proviene dalla ricerca didattica Un passato da scoprire in una fabbrica da demolire, realizzata nel 1988 da una classe del Liceo Scientifico di Zogno in occasione della riqualificazione dell’area su cui sorgeva la fabbrica, ormai in preda al degrado.

Il testo, le immagini e i documenti della ricerca sono pubblicati pressoché integralmente, fornendo una panoramica completa e dettagliata delle vicende che accompagnarono lo stabilimento dalla sua nascita, nel 1874, come setificio, alla successiva trasformazione in iutificio, ai vari passaggi di proprietà, fino alla chiusura nel 1961. Una storia importante, perché ci lavorarono migliaia di persone, in gran parte donne, in condizioni spesso difficili, fornendo un contributo non trascurabile all’economia locale.

L’opera, promossa dal Centro Storico Culturale Valle Brembana “Felice Riceputi” e sostenuta dalla partecipazione del Comune di San Pellegrino Terme, intende contribuire a riscoprire questo aspetto di storia economica e sociale alla quale sono legate le vite di tante famiglie di tutta la Valle Brembana.

La presentazione al pubblico del libro e l’apertura della mostra fotografica, che sarà allestita nell’atrio del municipio di San Pellegrino Terme, avverranno non appena le norme anticovid lo consentiranno.