Presentazione del libro “La Merica mi è dura”

Venerdì 8 agosto 2008, presso la Sala Civica di Serina, si è svolta la presentazione del libro La Merica mi è dura. L’emigrazione argentina di Battista Carrara Erasmi da Serina. Epistolario (1921-1962) Il volume, curato dal dottor Roberto Belotti, Socio del Centro Storico, ed edito dal Centro Studi Valle Imagna, propone il carteggio intercorso tra Battista Carrara Erasmi di Serina, emigrato nei primi decenni del Novecento in Argentina, e i familiari rimasti in patria. Dalle 108 lettere, gran parte delle quali indirizzate in Italia alla moglie dal 1921 al 1948, emerge la complessità di una realtà che non può essere ridotta a semplice “microstoria”, se non per il fatto che esprime una relazione fra poche persone, poiché ciascuna lettera è un concentrato della condizione socio-economica e delle tensioni delle classi subalterne nella fase del tracollo del mondo contadino del Novecento. Nelle sfortune e fortune di Battista si possono parafrasare le difficoltà e le attese di molti, ma soprattutto il punto di partenza e la dimensione spirituale e umana dei primi emigranti che in Argentina hanno fatto la colonizzazione agraria, dal 1870 sino ai primi decenni del Novecento.